STUDIO DI PSICOLOGIA ERCOLIN

PSICOTERAPIA DI COPPIA

Nell'ambito del fenomeno, sempre più diffuso, della richiesta di aiuto psicologico per la cura di diversi disturbi (esistenziali e relazionali), si colloca la richiesta di consultazione, sostegno e psicoterapia da parte di coppie in difficoltà.
In questo caso il problema non è il malessere del singolo individuo, ma una relazione sofferente, un legame che si è "ammalato" e non riesce più a soddisfare le attese dei singoli, ma rivela nello stesso tempo una sofferenza propria e specifica per ogni individuo.
La consultazione nel trattamento di coppia consiste in colloqui (5 o 6) volti a definire il problema o i problemi della coppia e a valutare con il terapeuta l'opportunità o meno di approfondirli in un lavoro di psicoterapia o attraverso altre strategie di intervento.
La psicoterapia di coppia (successiva a una consultazione) rappresenta un processo complesso, volto a ricostruire accuratamente con la coppia le modalità con cui si è venuta formando la crisi del rapporto, gli ingredienti personali e relazionali che la costituiscono e a comprendere nell'ambito di un fenomeno unitario gli aspetti intrapsichici e gli aspetti interpersonali coinvolti nella crisi.

PSICOTERAPIA FAMILIARE

quadro
La terapia familiare sistemica sposta l'accento dall'individuo al sistema familiare. Il disturbo psicopatologico dell'individuo e la sua storia personale divengono entrambe secondarie rispetto alla sua famiglia come unità, che viene vista come un sistema con vita propria. La terapia familiare rappresenta una forma di intervento in cui i membri di una famiglia sono aiutati a identificare e a cambiare configurazioni di relazioni problematiche, non adattive, frustranti, ripetitive.
 
La psicoterapia familiare è un intervento rivolto a tutti (o ad alcuni) membri della famiglia ed è un contesto spesso adatto ad affrontare tematiche legate allo sviluppo psichico del bambino (enuresi, ritardo nel linguaggio, encopresi, aggressività,.) alle problematiche relazionali tra genitori e figli, alle problematiche scolastiche (disturbi specifici dell'apprendimento, dislessia, disgrafia,.), e in generale a comprendere le difficoltà relative all'essere genitori.

IL PAZIENTE E LA SUA FAMIGLIA

disegno
Il termine genitorialità rimanda a una serie di tematiche tra cui, per esempio, il costruirsi una rappresentazione del proprio figlio e una rappresentazione di se stessi sia come genitore che come figlio. La genitorialità non è un ruolo, ma un processo. Diventare genitore vuol dire entrare a far parte attivamente di un percorso evolutivo e trasformativo che può variare e modellarsi nel corso del tempo. Nel ciclo vitale di una famiglia alcuni modelli di interazione sono funzionanti quando sono presenti bambini piccoli, ma inadeguati per adolescenti o giovani adulti.
 
In momenti di difficoltà ad affrontare importanti compiti evolutivi, cambiamenti o eventi traumatici è importante che la famiglia, o alcuni suoi membri, richiedano un sostegno psicologico-psicoterapico al fine di affrontare e comprendere i vincoli che ciascuno, spesso inconsapevolmente, costruisce in risposta a un contesto problematico.
Share by: